Condizioni generali di vendita

 

 

  1. Aspetti generali

 

1.1 Le offerte da noi presentate non indicanti un termine di accettazione sono facoltative e non vincolanti. Devono essere sempre corredate da una conferma scritta. Eventuali accordi divergenti

sono validi solo se espressamente accettati per iscritto da Heste Impianti Sagl.

 

2.  Offerte e stipulazione del contratto

 

2.1 Le nostre offerte non sono vincolanti e sono limitate al periodo di tempo in esse specificato. Ci riserviamo la facoltà di accettare o di respingere un incarico e di apportare ogni modifica all’offerta

fino all’accertamento dei relativi dettagli. Sui prodotti da noi offerti possiamo effettuare le modifiche

richieste dal progresso tecnico senza che il richiedente possa far valere diritti derivanti da questa circostanza.

2.2. Il contratto è concluso legalmente alla ricezione, da parte del richiedente, della conferma scritta dell’incarico.

 

3. Oggetto ed esecuzione della fornitura

 

3.1 Nella definizione dell’oggetto e dell'esecuzione della fornitura è determinante la nostra

conferma di incarico. Il materiale e le prestazioni non indicati nella stessa saranno fatturate

separatamente. 

 

4. Piani e documenti tecnici

 

4.1 Sono soggetti a tutela del diritto d’autore, sono di nostra proprietà e non è quindi consentito fotocopiarli, riprodurli, riutilizzarli né cederli a terzi.

 

4.2 I disegni, gli schemi elettronici, le figure e le indicazioni di peso nonché gli altri dati contenuti nei listini prezzi e nei documenti stampati non sono vincolanti in assenza di specifico accordo.

 

4.3 Su richiesta devono esserci restituiti tutti i documenti inerenti le offerte a cui non ha fatto seguito un’ordinazione.

 

5. Normative nel luogo di destinazione

 

5.1 Entro e non oltre il momento dell’ordinazione, il richiedente è tenuto a segnalarci le normative legali, amministrative o di altra natura riguardanti l’esecuzione della consegna e delle 

prestazioni, l’azienda e la prevenzione delle malattie e degli infortuni nel Paese di destinazione.

 

5.2 In assenza di specifiche indicazioni fornite dal richiedente, deduciamo che la consegna offerta sia in linea con quanto prescritto e con le norme del luogo di destinazione. Dispositivi speciali di

protezione vengono inclusi nella fornitura solo qualora sia stato espressamente convenuto. 

 

6. Prezzi

 

6.1 Ove non altrimenti indicato, i prezzi si intendono netti in franchi svizzeri e sono validi da Grono. Sono a carico del richiedente l’imposta sul valore aggiunto, i costi di spedizione,

l'assicurazione, l’imballaggio, la dogana, le imposte o altre tasse.

 

6.2. Ci riserviamo il diritto di apportare modifiche ai listini prezzi e ai cataloghi stampati.

6.3 Se i costi utilizzati come base di calcolo dovessero subire un aumento nel periodo intercorso fra la stipulazione del contratto e il collaudo, il fornitore ha la facolta’,  fino all’esecuzione 

definitiva dell’incarico affidatogli, di incrementare di conseguenza i prezzi indicati nella conferma

dell’incarico.

 

6.4 I prezzi vengono inoltre adeguatamente incrementati qualora:

 

• il termine di consegna venga posteriormente esteso per uno dei motivi di cui al punto 8.2.;

• vi sia stata una modifica della modalità o delle circostanze della consegna convenuta, oppure

  • vi siano state modifiche del materiale o dell’esecuzione per la mancata conformità alla situazione   
  • effettiva dei documenti inviati dal richiedente o per la loro incompletezza.

 

7. Condizioni di pagamento

 

7.1 Il richiedente deve effettuare i pagamenti nella sede di Heste Impianti Sagl, con un anticipo del 60% all'atto della conferma dell’incarico e il pagamento del restante 40% netto entro il termine di 10 giorni data fattura, senza l’applicazione di deduzioni come sconti, spese, tasse e imposte e in conformità alle condizioni specificate nella conferma dell’incarico.

 

7.2 Le consegne parziali devono essere pagate come operazioni a sé stanti.

 

7.3 I termini di pagamento devono essere rispettati anche qualora vi siano stati ritardi o impedimenti nei trasporti, nella consegna, nel montaggio, nella messa in servizio o nel

collaudo della fornitura per ragioni che esulano dalla nostra responsabilità. È illecito ridurre, sospendere o compensare pagamenti per reclami, rivendicazioni di diritti o contropartite

del richiedente da noi non riconosciuti. I pagamenti devono essere effettuati anche in caso

di mancanza di parti non essenziali che non compromette l’utilizzo di quanto fornito, oppure in caso di rilevamento della necessità di eseguire sulla fornitura dei lavoro successivi.

 

7.4 Al superamento del termine di pagamento insorge l’applicazione della mora senza che vengano inviati particolari solleciti. Dalla data di scadenza devono essere corrisposti

interessi di mora pari al 5%. Il pagamento degli interessi di mora non annulla l’obbligo del pagamento in conformità al contratto. Inoltre viene meno ogni diritto a riduzioni, sconti o

condizioni speciali. 

 

7.5. L’imposta sul valore aggiunto è corrisposta dall’acquirente.

 

8. Termine di consegna

 

8.1 I tempi di consegna indicati vanno intesi come tempi approssimativi. Decorrono solo dal chiarimento di ogni questione tecnica e commerciale richiesta e dal ricevimento dell’acconto, ove così convenuto. Il tempo di consegna è ritenuto osservato se l’invio è pronto per la spedizione

entro i termini stabiliti e ne è stata inviata la relativa comunicazione al richiedente.

 

8.2 Il termine di consegna viene opportunamente esteso:

. qualora al fornitore non pervengano a tempi debito i dati richiesti per l’esecuzione dell’ordinazione

  o qualora questi siano successivamente modificati dal richiedente;

. qualora non sia osservato il termine di pagamento, le lettere di credito siano aperte troppo tardi 

  oppure le licenze di importazione richieste non pervengano in tempo al fornitore;

. qualora insorgano delle difficolta’ che il fornitore non puo’ evitare nonostante l’adozione dei 

  dovuti accorgimenti, siano esse difficolta’ riguardanti il fornitore, il richiedente o un terzo

  soggetto. Dette difficolta’ sono eventi di forza maggiore, come ad esempio epidemie,

  mobilitazioni, guerre, rivolte, importanti guasti degli impianti, incidenti, vertenze di lavoro, misure

  istituzionali, omissioni o calamita’ naturali, ecc.;

. in caso di ritardo nella consegna o di consegna errata delle materie necessarie, di prodotti semi-

  lavorati o lavorati o di scarto di importanti pezzi in lavorazione.

 

 

8.3 Il richiedente ha la facoltà di chiedere un rimborso per il ritardo nelle consegne, a condizione che si possa dimostrare che detto ritardo e’ attribuibile a colpa del fornitore e che il richiedente possa provare di aver subito un danno derivante dal ritardo. Il diritto a detto rimborso viene meno qualora sia stato provveduto a fornire al richiedente una sostituzione delle merci. Il rimborso per il ritardo ammonta, per ogni settimana completa di ritardo, a un massimo dello 0,5% , il tasso non può però superare nel complesso il 5% calcolato sul prezzo contrattuale della parte della consegna interessata dal ritardo. Le prime due settimane di ritardo non danno diritto a rimborso. 

Al raggiungimento del limite massimo dell’indennità per ritardo, il richiedente deve fissare per iscritto un termine successivo per il fornitore. In caso di mancata osservanza di questo nuovo termine per ragioni attribuibili al fornitore, il richiedente ha la facolta’ di respingere l’accettazione della parte della consegna effettuata in ritardo. Se per il richiedente l'accettazione parziale dovesse rappresentare un onere economico eccessivo, il richiedente ha la facoltà di rescindere il contratto e di chiedere la restituzione dei pagamenti dietro restituzione delle consegne avvenute. Qualora sia stata convenuta una determinata data e non un termine ultimo di consegna, essa va equiparata all’ultimo giorno di un termine di consegna. Per il ritardo nelle consegne o nell’erogazione di servizi

il richiedente ha esclusivamente i diritti e le pretese espressamente indicati al punto 8. In modo particolare, non ha la facoltà di richiedere un ulteriore risarcimento danni oltre al rimborso per il ritardo o di rescindere il contratto.

 

9. Proprietà, utili e rischi, trasporto, assicurazione

 

9.1 La merce consegnata resta di proprietà di Heste Impianti Sagl fino al pagamento completo.

Il richiedente è tenuto ad adottare ogni provvedimento necessario per la protezione della proprietà del fornitore e a collaborare nelle misure che il fornitore intende adottare per la protezione della  proprietà. In modo particolare, con la stipulazione del contratto autorizza il fornitore a effettuare, a

spese del richiedente, la registrazione o annotazione di una riserva di proprietà in registri e libri pubblici o simili in conformità alle norme nazionali d’applicazione e a espletare tutte le relative

formalità. Per il periodo di riserva della proprietà il richiedente provvederà a proprie spese a tenere in buono stato i beni consegnati e ad assicurarli a favore del fornitore contro furto, rottura, incendio, acqua e altri rischi. Adotterà inoltre ogni provvedimento affinche’ il diritto di propieta’ non venga né compromesso né soppresso.

 

9.2 Il trasferimento di utili e rischi passa al richiedente a spedizione avvenuta da parte del fornitore, anche nel caso in cui, sulla base di un accordo separato, la consegna sia comprensiva di  montaggio, installazione e messa in servizio. Qualora l’invio subisca dei ritardi dovuti a motivi che esulano dalla responsabilita’ di Heste Impianti Sagl, la fornitura sarà immagazzinata per conto e a rischio del richiedente.

 

9.3 Richieste particolari inerenti la spedizione, il trasporto e l'assicurazione devono essere comunicati a tempo debito al fornitore. Il trasporto avviene per conto del richiedente e a rischio dello stesso. Il richiedente deve comunicare immediatamente all’ultimo trasportatore al ricevimento della fornitura o dei documenti di trasporto eventuali reclami riguardanti l’invio e il trasporto.

 

9.4 Spetta al richiedente l'assicurazione contro danni di ogni natura. Pur provvedendovi Heste  

Impianti Sagl conformemente ad accordo separato, essa è da ritenersi stipulata su incarico del richiedente. Le merci devono essere immediatamente depositate in luoghi chiusi e asciutti al momento del ricevimento. I pallet e i pacchi vengono consegnati allo spigolo del bordo del marciapiede. Le consegne ai piani sono effettuate dietro sovrapprezzo.

 

10. Verifica e collaudo della consegna

 

10.1 Prima dell’invio, il fornitore verifica secondo la prassi abituale le consegne e le prestazioni. Nel caso in cui il richiedente desideri delle verifiche approfondite, queste ultime dovranno essere convenute separatamente e dovranno essere corrisposte dal richiedente.

10.2 Il richiedente è tenuto a verificare la consegna entro i 7 giorni successivi alla ricezione e a comunicare immediatamente per iscritto al fornitore eventuali difetti. In caso di mancata comunicazione, le consegne e le prestazioni si intendono accettate.

 

10.3 Il cliente è tenuto a verificare l’impianto montato a ultimazione avvenuta e a riportare immediatamente per iscritto nel verbale di collaudo/rapporto di lavoro eventuali difetti. Nel caso in cui non siano ravvisabili difetti nel collaudo svolto congiuntamente con il cliente, l’impianto si intendecollaudato al termine della verifica.  Anche qualora nel collaudo svolto congiuntamente con il cliente siano ravvisabili dei difetti che non compromettano la funzionalita’ dell’impianto, esso è ritenuto collaudato. Siamo però tenuti a correggere i difetti entro un adeguato termine. Nel caso

in cui in sede di collaudo siano ravvisabili dei difetti rilevanti, il collaudo viene annullato e viene fissata congiuntamente una nuova data per la sua ripetizione. La segnalazione dei difetti non esonera il cliente dai suoi obblighi di pagamento.

 

11. Garanzia e responsabilità

 

11.1 Il fornitore assicura che i prodotti da lui forniti non presentano errori di fabbricazione e di materiale.

 

11.2 Le qualità assicurate sono solo quelle indicate nelle specifiche valide del prodotto, sottoscritte da entrambe le parti. L’assicurazione delle qualità vige fino alla scadenza del termine di garanzia

 

11.3 Heste Impianti Sagl si impegna, per un periodo di 24 mesi a decorrere dalla messa in servizio dell’impianto, a riparare o a sostituire (a propria scelta) nel minor tempo possibile,  ogni pezzo risultante inutilizzabile a seguito di materiale scadente, costruzione o esecuzione difettosa. Le parti sostituite diventano di nostra propieta’.

 

11.4 È escluso ogni altro diritto del richiedente per carenze della fornitura, in modo particolare diritti di risarcimento danni e di rescissione del contratto.

 

11.5 Assumiamo solo i costi risultanti dalla riparazione o dalla sostituzione dei pezzi difettosi nelle nostre officine. Nel caso in cui i pezzi difettosi non potranno essere riparati o sostituiti nelle nostre officine per ragioni che esulano dalla nostra responsabilità, tutti i costi aggiuntivi derivanti saranno a carico del richiedente.

 

11.6 Per le parti sostituite il periodo di garanzia ricomincia a decorrere. Vige per un periodo di 12 mesi, decorrente dalla sostituzione, dalla conclusione della riparazione o dal collaudo. E’ inoltre di piena applicazione anche ai ricambi la restrizione della responsabilità per danni di cui al punto 8.

 

11.7 Sono esclusi dalla garanzia i danni derivanti da messa in servizio di nuovi impianti non effettuata da tecnici autorizzati di Heste Impianti Sagl, usura naturale, manutenzione  insufficiente, mancata osservanza delle istruzioni per l’uso, errori di utilizzo, sovraccarico, apparecchiature inadeguate, azioni chimiche o elettrolitiche, acqua sabbiosa, incrostante o contaminata,  corrosioni, erosioni, cavitazioni o simili, basi, costruzioni e lavori di montaggio difettosi non effettuati da noi nonché danni dovuti ad altri motivi che esulano dalla nostra responsabilità.

 

11.71 Tetti concepiti per il montaggio di collettori solari (termico) o moduli (fotovoltaico): il committente stesso è responsabile delle perfette condizioni del tetto e della resistenza di quest’ultimo ai carichi statici. In fase di montaggio può accadere che per la presenza degli addetti ai lavori i mattoni, l’ardesia o elementi simili subiscano rotture,  l'azienda non si assume pertanto la responsabilità dei danni. Ai fini di una lunga vita utile occorre in primo luogo considerare un risanamento del tetto. L’azienda declina ogni responsabilità per danni alla copertura, come difetti di tenuta, non correlati direttamente all’impianto istallato dall’azienda. L'azienda declina ogni responsabilità per cadute di neve dai tetti e per le loro conseguenze (danni alle cose e alle  persone). L’azienda raccomanda pertanto l’installazione di dispositivi di ritenuta della neve.

L’azienda non si assume nessun tipo di responsabilità per problemi di rete e danni derivanti da oscillazioni di rete o da altri fattori che incidono sulla rete elettrica a seguito di un’installazione (pompa di calore, impianto fotovoltaico, ecc.). In modo particolare, sono esclusi dalla garanzia:

• danneggiamenti derivanti dalla mancata osservanza delle nostre istruzioni per l’uso e le nostre   

  indicazioni operative e delle regole generali e usuali nell’utilizzo dell’impianto, in modo particolare

  a una gestione anomala, un sovraccarico ecc.

 

11.8 La garanzia si estingue anzitempo se il richiedente o terzi soggetti apportano modifiche o effettuano riparazioni incorrette o se il richiedente, in presenza di un difetto, non adotta 

immediatamente tutti gli opportuni accorgimenti volti a ridurre il danno e non consente al fornitore di rettificare il difetto.

 

11.9 Ci compromettiamo a effettuare la consegna in conformità al contratto e ad adempiere il nostro obbligo di garanzia. È esclusa ogni pretesa del richiedente non rientrante in quelle espressamente indicate nelle presenti condizioni, indipendentemente dal fondamento giuridico su cui poggiano, mi modo particolare qualsiasi pretesa di risarcimento di danni, riduzione o rescissione del contratto non espressamente indicata. Non sussistono in nessun caso diritti del richiedente alla sostituzione di elementi danneggiati il cui danno non si sia verificato nel bene fornito, segnatamente calo della produzione, perdita di utilizzo, calo di incarichi , lucro cessante

nonché altri danni diretti e indiretti. Queste restrizioni non si applicano a intenzioni illecite o negligenza grave del fornitore, sono però d’applicazione anche a intenzioni illecite o negligenza grave di personale ausiliario. Ci riserviamo il diritto di inoltrare a terzi l’offerta, in toto o in parte,

senza il consenso esplicito del cliente.

 

12  Foro competente e diritto applicabile

 

12.1 Foro competente per il richiedente e per noi è la sede di Heste Impianti Sagl, ma abbiamo 

 altresì la facoltà di citare in giudizio il richiedente nella sua sede.

 

12.2 Il rapporto giuridico è soggetto al diritto svizzero. Non è d’applicazione il diritto internazionale di compravendita, in modo particolare non lo sono la Convenzione dell’Aja del 15 giugno 1955 concernente la legge applicabile ai contratti di compravendita a carattere internazionale di cose mobili corporee e la Convenzione delle Nazioni Unite conclusa a Vienna l’11 aprile 1980 sui

contratti di compravendita internazionale di merci.

 

13 Validità

 

13.1 Le presenti condizioni generali di consegna sono d’applicazione in ogni loro punto che non sia stato disciplinato diversamente per iscritto da entrambi le parti. Eventuali condizioni particolari del richiedente in conflitto con le presenti condizioni generali di consegna hanno validità solo previo rilascio del nostro consenso per iscritto.

 

 

 

Amministrazione Heste Impianti Sagl, gennaio 2020